Agriturismi ed altre forme di turismo rurale

turismo-ruraleUna delle tipologie di turismo che si possono fare, in maniera particolare nel nostro paese, è legata alla ruralità, ovvero quella che permette di andare alla riscoperta del verde e della campagna. Si parla di turismo rurale, proprio per indicare quello svago e quella vacanza che hanno come obiettivo l’allontanamento, per qualche giorno, dalla città e dalla vita frenetica di tutti i giorni, per staccare un po’ la spina e ricaricare le batterie.

Uno dei modi con cui si può fare questo turismo rurale è optare per una vacanza in agriturismo, magari un bel casolare nel verde, tra gli animali (come galline o mucche) e che mette a disposizione degli ospiti prodotti tipici “fatti in casa” da gustare a colazione (per chi visita un agriturismo in francese, imperdibile la colazione alla francese), pranzo e cena, oppure da acquistare per portare a casa con sé (o magari da regalare a parenti ed amici).

Il turismo rurale non è solo agriturismo, però, dato che può intendere, in maniera più ampia, tutte le forme di turismo o le attività in generale che sono fatte più a stretto contatto con la natura, come il trekking, il birdwatching (l’osservazione degli uccelli), l’ippoturismo (che permette di riscoprire i cavalli e la loro bellezza), il pernottamento in edifici rurali come le Country House e tanto altro.

Il turismo rurale porta con sé anche una forma di “turismo della tavola”, ovvero il gustare prodotti tipici della zona in cui ci si trova a soggiornare, con vegetali e frutta rigorosamente coltivati in maniera “privata”, carni provenienti da animali propri e piatti cucinati secondo le più squisite tradizioni locali di un tempo, così da poter riscoprire quei sapori antichi, che sono stati per lo più dimenticati.